il portale delle calorie

Il portale delle calorie con tabella alimenti aggiornata

Al giorno d’oggi, tenerci in forma non è più tanto semplice. Non basta mangiare di meno per dimagrire. Bisogna tener conto di cosa e quanto si mangia, affidandoci alla cura di un esperto sul campo. Altro dato importante e l’etichetta nutrizionale posta sugli alimenti. Sarà proprio questa a darci le risposte su ciò che mangiamo. Vediamo, quindi, come funziona la tabella alimenti. Trovarne una è molto semplice, soprattutto in rete, solo che non tutte riportano gli stessi prodotti e i relativi apporti, a meno che non provengano dalla stessa fonte utilizzata.

E allora come possiamo sapere un certo quantitativo di calorie di un prodotto? Se ci troviamo al supermercato la faccenda è semplice, basta ruotare il prodotto e consultare l’etichetta nutrizionale posta sul retro per legge. Per quanto riguarda i prodotti sprovvisti di etichetta, come la frutta e la verdura, come possiamo fare? a questo punto la tabella alimenti può venirci in aiuto.

Definire il valore energetico di un certo alimento, però, non sempre è semplice. Possono presentarsi, infatti, alcune difficoltà che tendono ad approssimare, a volte in modo grossolano, i valori stimati. Vediamo quali sono le caratteristiche di una tabella alimenti attendibile e come nasce.

TROVERAI LA TABELLA ALIMENTI CON LE CALORIE ALLA FINE DI QUESTA PAGINA

La tabella degli alimenti: la storia

Redigere una tabella alimenti potrebbe essere molto semplice, non tutto, però, sembra così facile. C’è da dire che, per capire quanto un alimento sia nutriente per il nostro corpo, è necessario un calcolo complesso basato su diversi fattori variabili.

La tabella alimenti non ha origini moderne ma gli studi correlati partono dalla fine dell’ottocento. Wilbur Atwater iniziò il suo studio sul potere calorico del cibo. Per farlo immetteva un alimento nella bomba calorimetrica dal quale misurava quanto calore veniva prodotto. Molti sono i suoi colleghi che negli anni, hanno portato avanti gli studi relativi alla definizione del valore nutrizionale di un certo alimento.

Ma come vennero determinati i valori di proteine e lipidi? I metodi utilizzati da Atwater erano diversi in base all’alimento da misurare. I carboidrati vennero determinati per differenza, togliendo da questi lipidi, proteine e cenere. Ciò che ne veniva fuori era un valore tutt’altro che preciso. Negli anni si lavorò a rendere sempre più attendibile il risultato.

C’era anche da considerare la questione relativa ai macronutrienti. Atwater, infatti, si accorse che questi avevano diversa energia, al minimo per i carboidrati e al massimo per i lipidi. Riuscì a trovare anche altre fonti di energia fra gli acidi organici e malici.

Arrivo a considerare che il corpo umano non era solo un forno passivo ma questo contribuiva alla produzione, considerando anche la digeribilità degli alimenti. Si tratta, quindi, di un fattore variabile in base a ciò che viene ingerito.

Per quanto riguarda le fibre alimentari, queste sono state inserite tra i carboidrati e, quindi, calcolate per differenza. Le fibre insolubili danno poca energia perché non riescono ad essere metabolizzate al meglio dal nostro corpo. Per cui i cibi che sono ricchi di fibre rischiavano di essere sottostimate.

Come viene concepita ora la tabella degli alimenti

Come abbiamo già potuto iniziare a capire, la tabella delle calorie si costruisce attraverso queste valutazioni. È bene specificare, però, come questa non abbia una grande precisione se non viene introdotto il concetto relativo alla etichetta nutrizionale. Si tratta della dichiarazione alimentare che definisce e colloca il prodotto in una certa categoria di nutrizione.

Nella dichiarazione alimentare devono essere riportate le proteine espresse in grammi, i carboidrati e gli zuccheri, grassi di tipo saturo e insaturo, il sale e non il sodio e le calorie totali espresse in unità di misura kcal.

La dichiarazione nutrizionale serve per sapere se il prodotto appartiene alla categoria degli ipocalorici, se si tratta di un alimenti glicidico e cioè, se contiene molti carboidrati, se contiene molti grassi o proteine.

Quali errori si commettono nella costruzione dell’etichetta nutrizionale

Non tutte le dichiarazioni nutrizionali sono corrette, per questo è bene fare sempre attenzione a cosa si sta acquistando quando si fa la spesa. Anche se si tratta di errori rari, a volte sono davvero grossolani. Spesso si va a modificare il prodotto, cambiando le quantità dei macronutrienti o le calorie in totale. Per questo motivo è necessario fare la prova de nove. Se la dichiarazione nutrizionale corrisponde alla realtà c’è da effettuare un piccolo calcolo.

Per ottenere le calorie totali bisognerà sommare i carboidrati e le proteine, moltiplicandole per quattro e sommare i grassi moltiplicati per nove.

Quali sono le differenze della tabella alimenti

La differenza la si può trovare su prodotti sensibili, come la frutta. Questa ha spesso valori eccessivi rispetto agli standard europei e italiani. Poiché sul mercato vi è la necessità di avere sempre più frutta zuccherina e facile da mangiare, i prodotti sono stati addizionati nei valori calorici. Per cui bisogna fare estrema attenzione quando si segue una dieta ricca di frutta, perché il valore delle calorie assunte potrebbe essere superato di molto.

Una dieta equilibrata con la tabella alimenti

Per poter avere una dieta equilibrata, quindi, è bene fare attenzione a tutto ciò che si mangia e a cosa contiene. La tabella alimenti può rivelarsi uno strumento utile per il calcolo dell’apporto calorico necessario al nostro corpo. Per tale motivo è bene rivolgersi ad un professionista che potrà studiare una dieta adatta al nostro fisico, tenendo conto del peso, sesso, età e attività fisica fatta. Ogni fattore è utile per un calcolo preciso degli alimenti da ingerire. Solo così sarà possibile iniziare a mantenerci in forma seguendo un’alimentazione sana.

Prodotti consigliati per risultati veloci e migliori

Sappiamo bene tutti che seguire una dieta è di per sé difficile. Allora a volte è il caso di “chiedere l’aiutino da casa” 🙂

In commercio per fortuna esistono prodotti efficaci che velocizzano il processo del dimagrimento e altri prodotti che rassodano il corpo. Per ottenere risultati migliori è consigliato comunque seguire una dieta, e aggiungere un integratore alimentare, e per quanto poco fare dell’attività fisica con degli semplici attrezzi da casa.

Tuttavia in alcuni casi questi prodotti si sono verificati efficaci anche senza dieta. Chiaramente i risultati sono sempre soggettivi. 

Ecco i consigli della redazione di prodottidimagranti.net:

Il più efficace

  • Riduce il peso

  • Riduce il grasso

  • Riduce l'appetito

L'offerta migliore

  • Accelera il metabolismo

  • Controllo della fame

  • Ricostituente

Rassoda ogni parte del corpo

  • Bastano 10 minuti al giorno

  • Lavora su ogni muscolo

  • Combina esercizi cardio e tonici

L'ideale per ventre piatto e per scolpire gli addominali

  • Brucia i grassi

  • Da usare in qualsiasi momento

  • Bastano 10 minuti al giorno

Per rassodare i glutei

  • Rassoda i glutei

  • Scolpisce le gambe

  • Risultati rapidi

Tabella Alimenti con Calorie aggiornata

Tabella calorie frutta

FRUTTA KCAL PER 100 G
Mela 52 kcal
Ananas 55 kcal
Albicocca 43 kcal
Pera 55 kcal
Banana 88 kcal
Mirtilli 35 kcal
Arancia rossa 45 kcal
More 43 kcal
Mirtilli rossi 46 kcal
Fragole 32 kcal
Fico 107 kcal
Pompelmo 50 kcal
Melograno 74 kcal
Cinorrodo della rosa canina 162 kcal
Melone 54 kcal
Lamponi 36 kcal
Zenzero 80 kcal
Kiwi 51 kcal
Ciliegie 50 kcal
Litchi 66 kcal
Mandarino 50 kcal
Mango 62 kcal
Maracuja 97 kcal
Prugna 47 kcal
Pesca 41 kcal
Mela cotogna 38 kcal
Rabarbaro 21 kcal
Anguria 30 kcal
Uva 70 kcal
Limone 35 kcal

Tabella calorie verdura

VERDURA KCAL PER 100 G
Melanzana 24 kcal
Carciofo 47 kcal
Avocado 160 kcal
Cavolfiore 25 kcal
Broccoli 35 kcal
Fagioli 25 kcal
Crescione 19 kcal
Funghi 22 kcal
Cavolo cinese 13 kcal
Peperoncino 40 kcal
Piselli 82 kcal
Insalata iceberg 14 kcal
Finocchio 31 kcal
Cetriolo 15 kcal
Cavolo riccio 49 kcal
Carota 36 kcal
Patata 86 kcal
Cavolo rapa 27 kcal
Zucca 19 kcal
Porro 31 kcal
Mais 108 kcal
Bietola 19 kcal
Peperone 21 kcal
Ravanello 16 kcal
Barbabietola 43 kcal
Cavolo rosso 29 kcal
Cavoletto di Bruxelles 43 kcal
Rucola 25 kcal
Asparagi 18 kcal
Spinaci 23 kcal
Patata dolce 76 kcal
Zucchina 20 kcal
Cipolla 40 kcal

Tabella calorie carne

CARNE KCAL PER 100 G
Salsiccia 375 kcal
Anatra 375 kcal
Cervo 375 kcal
Petto di pollo 75 kcal
Carne di vitello 94 kcal
Agnello 178 kcal
Petto di tacchino 111 kcal
Salame 507 kcal
Prosciutto 335 kcal
Lardo 645 kcal
Filetto di manzo 115 kcal
Macinato di manzo 212 kcal
Costata di manzo 162 kcal
Filetto di maiale 171 kcal
Carne di maiale, grassa 311 kcal
Carne di maiale, magra 143 kcal
Cotoletta di maiale 105 kcal
Würstel 375 kcal

Tabella calorie pesce

PESCE KCAL PER 100 G
Trota 50 kcal
Luccio 50 kcal
Aringa 146 kcal
Salmone 137 kcal
Filetto di scorfano 111 kcal
Filetto di merluzzo 83 kcal
Tonno 144 kcal

Tabella calorie latticini e uova

LATTICINI E UOVA KCAL PER 100 G
Latticello 38 kcal
Crème fraîche 292 kcal
Cheddar 403 kcal
Emmental 382 kcal
Edamer 251 kcal
Uovo 155 kcal
Fiocchi di latte 104 kcal
Latte di cocco 136 kcal
Latte 47 kcal
Quark magro 67 kcal
Yogurt bianco 62 kcal
Panna 204 kcal
Panna da cucina 162 kcal
Panna acida 115 kcal
Smetana 240 kcal

Tabella calorie pasta

PASTA KCAL PER 100 G
Fettuccine 142 kcal
Pasta di farro 128 kcal
Farfalle 147 kcal
Tagliatelle 159 kcal
Pasta di riso 124 kcal
Spaghetti integrali 152 kcal

Tabella calorie pane e prodotti da forno

PANE E PRODOTTI DA FORNO KCAL PER 100 G
Baguette 248 kcal
Brezel 217 kcal
Ciabatta 333 kcal
Croissant 393 kcal
Pane naan 290 kcal
Pane pita 290 kcal
Pane dolce di segale 181 kcal
Toast integrale 244 kcal
Wrap integrale 170 kcal
Girella alla cannella 384 kcal

Tabella calorie alcolici

ALCOLICI KCAL PER 100 ML
Birra   43 kcal
Gin Tonic 377 kcal
Vodka 215 kcal
Vino 293 kcal

Tabella calorie fast food

FAST FOOD KCAL PER 100 G
Cheeseburger 250 kcal
Patatine in busta 539 kcal
Currywurst 288 kcal
Kebab 215 kcal
Biscotti al cioccolato 512 kcal
Kebab vegetariano 107 kcal
Pizza margherita 199 kcal
Pizza con salame 245 kcal
Patatine fritte 291 kcal
Hamburger 291 kcal
Nutella 547 kcal

LEGGI ANCHE: ESEMPI DI DIETA

I prodotti consigliati che trovate all’interno degli articoli informativi, come per esempio gli articoli sulle diete, non fanno parte di quella specifica dieta, o metodo, o esercizio, o trattamento ecc ecc, ma sono solo un suggerimento aggiuntivo da parte della redazione, e la loro efficacia è sempre soggettiva. Inoltre dovresti sempre consultare un professionista prima di assumere e/o usare i prodotti suggeriti in questo sito web.
Le diete che trovate descritte in questo sito, sono solo a scopo informativo. Le diete di personaggi famosi, o di marchi registrati, o di aziende specifiche, che trovate in questo sito vanno sempre verificate con le fonti ufficiali in quanto non essendo noi gli autori e fondatori delle diete in questione, potrebbero talvolta esserci delle incongruenze. Tuttavia prima di seguire qualsiasi dieta consulta uno specialista. I nostri articoli sono a scopo informativo.
Gli esercizi fisici descritti in questo sito sono solo a titolo informativo. Prima di seguire qualsiasi esercizio, consultare un professionista del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BRUCIA I GRASSI IN ECCESSO IN UN CICLOSCOPRI DI PIU'