dieta smartfood

Dieta smartfood funziona? Schema e menù di esempio

La dieta smartfood è un innovativo regime alimentare che permette di migliorare la propria salute, prevenendo malattie come cancro, demenze, patologie cardiovascolari, neuro-degenerative e metaboliche oltre a favorire la perdita di peso. La smartfood è la prima dieta che ha ricevuto la certificazione dell’Istituto Oncologico Europeo (IEO) di Milano, fondato da personalità di rilievo nel campo medico come Umberto Veronesi.

Cos’è la dieta smartfood

La dieta smartfood è stata pensata ed ideata dall’esigenza di avere a disposizione delle strategie alimentari che potessero ridurre il rischio di determinate malattie croniche, per migliorare l’aspettativa e la qualità della vita delle persone. Si tratta di un vero e proprio progetto di ricerca che si basa sulla selezione di alcuni alimenti in grado di preservare la salute dell’organismo. Oltre a questo la smartfood promuove uno stile di vita equilibrato e sano, offrendo alle persone tutti gli strumenti necessari e le informazioni utili per cambiare le abitudini a tavola.

Grazie a questo progetto le persone potranno effettuare scelte salutari e optare per un tipo di alimentazione consapevole, rispettando sempre la filosofia della dieta sana ed equilibrata come migliore strumento per rispettare l’organismo e mantenersi in salute. Il principio fondamentale su cui si basa la dieta smartfood è quello di fornire un tipo di regime alimentare che sia vario, con la possibilità di preparare ricette appetitose e con un tipo di dieta adatta a tutte le età e a qualsiasi tipologia di persona.

I cibi della dieta smartfood

Secondo la dieta smartfood sono più di 40 i cibi ricchi di proprietà capaci di migliorare ed allungare la vita. Si tratta, appunto, di alimenti “smart”, ossia intelligenti e brillanti grazie alla loro azione benefica sull’organismo. Questi cibi contengono sostanze nutrizionali capaci di proteggere il corpo, “relazionarsi con il DNA” e persino contrastare i radicali liberi e tutti i geni responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Alcune delle molecole di questi alimenti frenano il declino cellulare mimando gli effetti del digiuno, assai utile per quanto riguarda la longevità generale della persona. Secondo recenti studi, meno calorie si assumono e meglio si vive, tenendo lontane malattie anche molto gravi, compresi tumori e patologie legate alla terza età.

Questi smartfood allungano potenzialmente la vita, ovviamente si parla soprattutto di un effetto preventivo, basato però su costanti verifiche, ricerche e studi scientifiche. Dei 40 smartfood individuati, 30 sono detti “Longevity Smartfood” e 10 vengono definiti “Protective Smartfood“. I primi imitano la restrizione calorica e sono in grado di influire positivamente sulla genetica responsabile della durata della vita, mentre i secondi contengono elementi e sostanze in grado di proteggere l’organismo dalle malattie.

Tra i Longevity Smartfood si trovano prevalentemente frutta, verdura e legumi, oltre ad altri cibi come cioccolato fondente, patate viola, riso nero ed alcune spezie ed erbe aromatiche come curcuma, peperoncino, paprika piccante ed origano. I Protective Smartfood comprendono la frutta secca a guscio, la frutta fresca, i cereali, i legumi, l’olio extra-vergine d’oliva, i semi oleosi, la verdura e tutti gli oli con spremitura a freddo.

Il programma della dieta smartfood

Il programma previsto dalla dieta smartfood è composto da due fasi. La prima fase prevede l’autovalutazione corporea controllando il peso, la composizione (massa grassa e magra) ed effettuando una serie di test alimentari. La seconda fase, invece, prevede la dieta vera e propria, basata sullo stile di vita individuale ed inserendo i diversi smartfood all’interno del regime alimentare studiando le quantità per bilanciare la dieta. Uno dei principali aspetti positivi della dieta smartfood è che non sono presenti privazioni, tutti gli alimenti sono concessi purché si presti attenzione alle dosi previste.

Un pasto, per essere considerato sano, dovrebbe essere composto al 50% da frutta e al 50% da verdura. Vanno sempre preferiti i prodotti freschi di stagione a quelli surgelati, cercando di variare i colori (perché a diversi colori corrispondono spesso differenti sostanze nutritive, vitamine e sali minerali). Nella dieta smartfood, le verdure non sono un semplice contorno, tanto che possono essere consumate prima dei pasti o aggiunte a primi e secondi per preparare ricette sfiziose e con un ottimo potere sazianti.

La frutta può essere utilizzata come ingrediente per piatti dolci o salati, aggiunta allo yogurt e consumata da sola. Come condimento principale si può utilizzare l’olio extra-vergine d’oliva a crudo, mentre i piatti possono essere arricchiti con semi oleosi, spezie o erbe aromatiche. In questo modo sarà anche più facile ridurre l’uso del sale per dare più sapore alle ricette.

Per quanto riguarda le proteine, nella dieta smartfood si consiglia di consumare tre volte a settimana il pesce, due volte a settimana carne bianca, uova o latticini, limitando invece tutta la carne rossa ed evitando i salumi. I legumi sono ottime proteine vegetali, oltre ad essere ricchi di fibre.

Oltre a questo, sono l’ideale per realizzare piatti unici e zuppe se uniti ai cereali e possono essere consumati anche tre volte a settimana. Per quanto riguarda i cereali ed i derivati essi dovrebbero essere presenti ad ogni pasto, preferendo comunque prodotti come orzo, avena, farro, grano saraceno e tutti quelli a basso indice glicemico.

Conclusione

La dieta smartfood è frutto del lavoro di numerosi ricercatori e specialisti di tutto il mondo. Si tratta quindi di un regime alimentare sicuro e ben equilibrato, utile per dimagrire, ma perfetto da seguire anche dopo aver raggiunto il proprio peso forma. Secondo la dieta smartfood, mangiare non deve essere un semplice modo per sopravvivere ma il cibo rappresenta anche un piacere da godere con consapevolezza e senza privazioni.

I prodotti consigliati che trovate all’interno degli articoli informativi, come per esempio gli articoli sulle diete, non fanno parte di quella specifica dieta, o metodo, o esercizio, o trattamento ecc ecc, ma sono solo un suggerimento aggiuntivo da parte della redazione, e la loro efficacia è sempre soggettiva. Inoltre dovresti sempre consultare un professionista prima di assumere e/o usare i prodotti suggeriti in questo sito web.
Le diete che trovate descritte in questo sito, sono solo a scopo informativo. Le diete di personaggi famosi, o di marchi registrati, o di aziende specifiche, che trovate in questo sito vanno sempre verificate con le fonti ufficiali in quanto non essendo noi gli autori e fondatori delle diete in questione, potrebbero talvolta esserci delle incongruenze. Tuttavia prima di seguire qualsiasi dieta consulta uno specialista. I nostri articoli sono a scopo informativo.
Gli esercizi fisici descritti in questo sito sono solo a titolo informativo. Prima di seguire qualsiasi esercizio, consultare un professionista del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BRUCIA I GRASSI IN ECCESSO IN UN CICLOSCOPRI DI PIU'