Dieta Reset Metabolico_ menu, schema, esempio

Dieta Reset Metabolico: menu, schema, esempio

Che cos’è il reset metabolico?

Il reset metabolico, conosciuto anche con il nome di reverse diet, è un regime alimentare che, a differenza di qualsiasi tipo di dieta, si basa sull’aumento delle calorie, anziché sulla diminuzione.

Stando a questo principio sembra essere la dieta ideale per tutti e invece non è proprio così: il reset metabolico non fa per tutti.

Si tratta di una dieta che va personalizzata in base alle proprie esigenze, quindi è assolutamente sconsigliato il fai da te.

Inoltre, è una dieta indicata per gli sportivi, in particolar modo per chi pratica il body building o per chi si è sottoposto troppo a lungo a diete estremamente restrittive ed è incappato nel cosiddetto danno metabolico.

Come funziona il reset metabolico?

Il funzionamento di questo regime alimentare è abbastanza semplice: aumentare in maniera graduale le calorie ingerite per capire qual è il massimo del fabbisogno giornaliero che l’organismo riesce a sostenere senza prendere peso.

Una volta individuato questo valore, è possibile abbassare le calorie, ma sempre in maniera graduale. Seguire questo procedimento aiuterebbe il metabolismo a ripartire nel migliore dei modi e consentirebbe anche di consumare le energie nel modo giusto. In questo modo, infatti, il nostro corpo non si sentirebbe più in deficit calorico e smetterebbe di trattenere ogni caloria ingerita, consentendo di mangiare più liberamente.

Come iniziare questo tipo di dieta?

Per quanto riguarda il reset metabolico è assolutamente sconsigliato il fai da te, ma è necessario rivolgersi ad un nutrizionista o un dietista.

Per far funzionare questo tipo di dieta, le calorie devono essere ripartite in maniera molto precisa, quindi è assolutamente doveroso calcolare il personale fabbisogno energetico e le quantità di massa magra e massa grassa.

Solo in questo modo è possibile creare una dieta ad hoc. Inoltre, per seguire questo tipo di dieta è molto importante anche fare un’attività sportiva.

Infatti, se si aumentassero le calorie giornaliere di punto in bianco, senza un’adeguata attività sportiva, la conseguenza sarebbe solo quella di ingrassare. Invece, aumentandole in maniera graduale, controllata, e praticando esercizio fisico si potrebbe ottenere un cambiamento della composizione corporea.

Per quando riguarda il peso, molto probabilmente resterà invariato, ma il metabolismo funzionerà meglio permettendo di avere una maggiore massa muscolare e centimetri di grasso in meno.

Quali sono i benefici del reset metabolico?

Sebbene si tratta di un tipo di dieta non molto equilibrata e poco salutate, può avere anche alcuni benefici nei soggetti che decidono di sottoporsi a questo regime alimentare sotto sorveglianza del medico. Ecco quali sono:

– Contrasta l’obesità: trattandosi di un regime alimentare che agisce sul metabolismo, incrementandolo, consente di mantenere i risultati per molto tempo. Inoltre, alternare i nutrienti permette di perdere peso in maniera molto veloce. Entrambi questi fattori rendono questa dieta adatta per trattare l’obesità, ma deve essere seguita sempre da un medico.

– Aiuta a combattere la cellulite: seguendo questo modello alimentare si eliminano anche i liquidi in eccesso ed è quindi molto utile per combattere la cellulite e la ritenzione idrica.

– Aumenta la massa magra: questo regime alimentare prevede un elevato consumo di proteine che permettono di preservare la massa magra ed avere i muscoli più tonici. Inoltre, sembra anche che stimoli la produzione di testosterone, un valido alleato per aumentare la massa muscolare.

Quali sono i rischi della salute per chi segue questo regime alimentare?
Il modello alimentare che propone la dieta metabolica, può provocare diversi effetti sulla salute, anche gravi. Ecco quali sono:

– Effetti sul sistema nervoso: questo regime alimentare prevede la riduzione drastica dei carboidrati che potrebbe provocare un malfunzionamento del sistema nervoso. Per funzionare in maniera corretta, infatti, il nostro organismo necessita di 180 g di carboidrati al giorno, mentre questo tipo di dieta ne prevede solo 30 g. Chi segue questa dieta, può, avvertire nausea, mal di testa e stanchezza. Nei casi più gravi si può arrivare anche al coma ipoglicemico.

– Crea stitichezza: trattandosi di una dieta che prevede il consumo di pochi carboidrati e che predilige il consumo di proteine, anziché quello di frutta e verdura, è possibile avere stitichezza e una carenza di vitamine.

– Favorisce le patologie cardiovascolari: questa dieta prevede un elevato consumo di alimenti grassi e questo favorisce in maniera esponenziale patologie cardiovascolari, proprio a causa dell’aumento del colesterolo nel sangue.

– Aumento dei corpi chetonici: l’abbondanza di proteine crea e aumenta la formazione di corpi chetonici che causano nausea, mal di testa e alito cattivo. Inoltre, assumere molte proteine, crea un sovraccarico anche al fegato e ai reni.

 

Esempio di dieta del reset metabolico

 

Giorno 1
– Colazione: 1 bicchiere di latte vaccino – frittata – pistacchi
– Merenda: noci
– Pranzo: carne – zucchine grigliate – mandorle
– Merenda: 1 yogurt intero
– Cena: spigola – finocchi – nocciole

Giorno 2
– Colazione: 1 bicchiere di latte vaccino – frittata – nocciole
– Merenda: pistacchi
– Pranzo: filetto di manzo – melanzane – noci
– Merenda: 1 yogurt intero
– Cena: orata – spinaci – mandorle

Giorno 3
– Colazione: 1 bicchiere di latte vaccino – frittata – mandorle
– Merenda: nocciole
– Pranzo: ricotta – carote – pistacchi
– Merenda: 1 yogurt intero
– Cena: spigola – biete – noci

Giorno 4
– Colazione: 1 bicchiere di latte vaccino – frittata – noci
– Merenda: pistacchi
– Pranzo: pollo carciofi – nocciole
– Merenda: 1 yogurt intero
– Cena: tonno – insalata – mandorle

Giorno 5
– Colazione: 1 bicchiere di latte vaccino – frittata – pistacchi
– Merenda: noci
– Pranzo: merluzzo – broccoli – mandorle
– Merenda: 1 yogurt intero
– Cena: pecorino – pomodori – nocciole

Giorno 6
– Colazione: 1 bicchiere di latte vaccino – fetta biscottata con marmellata
– Merenda: 1 mela
– Pranzo: pasta con salsa di pomodoro – zucchine – pane integrale
– Merenda: 1 yogurt scremato
– Cena: spigola – melanzane – pane integrale

Giorno 7
– Colazione: 1 bicchiere di latte vaccino – fetta biscottata con marmellata
– Merenda: 1 arancia
– Pranzo: risotto con funghi – spinaci – pane integrale
– Merenda: 1 yogurt scremato
– Cena: orata – finocchio – pane integrale

Integratore alimentare consigliato per Dimagrire

Tra vari prodotti dimagranti consigliati nel nostro portale, uno che secondo noi vale la pena provare se state cercando di perdere peso e Bio Sazio.

Potete usufruire dello SCONTO DEL 50% cliccando sul bottone qui sotto che vi porterà al sito ufficiale.

A questo link https://prodottidimagranti.net/ trovate anche tutti i migliori prodotti dimagranti.

PERDI PESO CON QUESTA OFFERTA 4x1SCOPRI DI PIU'