Dieta del minestrone

Dieta del minestrone funziona per dimagrire? Schema e menù di esempio

La dieta del minestrone funziona se viene seguita per almeno una settimana e promette un calo di peso possibile fino a 5 kg. Il minestrone è nutriente, ricco di verdure e quindi di fibre, ma anche di vitamine e liquidi, sostanze che in una dieta non dovrebbero mancare mai. Magari i ragazzi non la vedranno di buon occhio, ma gli adulti in genere sì e nonostante il tempo di preparazione richieda grande impegno, diventa un modo per acquisire maggiore consapevolezza su cosa si stia mangiando. Con questa dieta l’obiettivo può essere quello della perdita di peso associata ad una depurazione dell’organismo. Il consiglio è di attuare questa dieta immediatamente dopo periodi di feste o di sregolatezza alimentare.

Dieta del minestrone: cos’è?

Innanzitutto, la dieta del minestrone è un vero e proprio regime alimentare finalizzato alla perdita di peso che è stato pensato da un medico statunitense per cercare, in breve tempo, di mettere in condizione i pazienti affetti da obesità di essere sottoposti in maniera più agevole alle cure sanitarie necessarie, preparandoli per eventuali interventi chirurgici. Con tali obiettivi, la durata era fissata in un paio di settimane con la speranza di generare un calo di circa 6-8 kg.
Siccome il regime dietetico è abbastanza restrittivo, è consigliabile interpellare il proprio medico di base per stabilire insieme il tempo di applicazione.

Dieta del minestrone: come funziona?

La dieta del minestrone funziona molto meglio se associata ad attività fisica. Questo perchè, per come è strutturata, non comporta tanto una perdita di massa grassa, ma più che altro genera una sensibile riduzione del gonfiore dovuta all’espulsione di liquidi. Se non si abbina un’attività motoria, anche leggera, il risultato ottenuto sarà solamente temporaneo e fine a sè stesso. L’ideale è abbinare quindi della attività di tipo aerobico per almeno 30 minuti al giorno o per almeno 3 volte alla settimana a giorni alternati (magari per le persone più in su con l’età o con patologie fisiche). Questa componente è in grado di stimolare l’utilizzo dei grassi presenti in eccesso nel corpo.

Il minestrone può benissimo contenere diversi ingredienti in grado di apportare diverse sostanze nutritive e questo è certamente un vantaggio: ciò classifica la dieta come “monopiatto” o “tematica”.
L’obiettivo è l’assunzione di minestrone ogni giorno insieme ad altri pochi cibi. Nella prima parte del periodo di dieta, ovvero per circa 4 giorni, è previsto unicamente il consumo di minestrone, con the e centrifugati di frutta privi di zucchero aggiunto. In seguito è possibile inserire nello schema lo yogurt e una porzione di carne (meglio se bianca, di manzo o di vitello). In caso di prolungamento del periodo, dalla seconda settimana è concessa una porzione di riso da inserire nel minestrone. Volendo ridurre il tempo alla settimana, il solo minestrone è imposto per almeno 3 giorni.

Dieta del minestrone: come fare per seguirla con successo?

Serve certamente sacrificio e impegno perché il processo preparatorio del minestrone è laborioso e lungo, ma proprio per questo favorisce l’acquisizione della consapevolezza della dieta. Non è ammessa la pasta e il riso viene contemplato solo nella seconda parte dell’intervallo temporale di riferimento. In realtà, nella prima settimana si assumono molti liquidi, stimolando le funzionalità renali. Vanno evitati i condimenti grassi, gli alcolici, i dolciumi e gli zuccheri.

Per avere successo è importante gestire il periodo post dieta: i risultati ottenuti vanno mantenuti per evitare l’effetto fisarmonica e per questo è importante studiare un periodo di mantenimento, introducendo pian piano carboidrati e proteine, meglio se con condimenti limitati. Inoltre, anche il consumo di verdura e frutta di stagione agevola tale processo. A distanza di almeno tre settimane dal termine è possibile riprendere il ciclo dietetico per una seconda volta, compatibilmente con il proprio gusto e fabbisogno.

Schema e menù di esempio

Per colazione è prevista l’assunzione di the o caffè possibilmente privi di zuccheri, un frutto ed eventualmente uno yogurt magro naturale (non nei primi giorni). Per spuntini e merende, sono sempre concessi the, infusi, tisane, succhi di frutta naturali, spremute, mele, pere o banane.

Di seguito uno schema per un periodo di sette giorni di dieta. Nel caso si volesse prolungare a due settimane, nei primi quattro giorni ripetere le portate a giorni alterni e traslare in avanti il tutto di una giornata (yogurt e latte ammessi dal quinto giorno, il pesce dal sesto e la carne dal settimo).

  • Primo giorno: per pranzo il minestrone è la portata base a cui è possibile aggiungere, come fine pasto, una o due mele. Alla sera vale la stessa cosa, con la possibilità di sostituire le mele con le pere.
  • Secondo giorno: il pranzo è composto da minestrone e da una porzione di verdura cotta, come ad esempio broccoli o cavolfiori. In alternativa una piccola insalata di cicoria e radicchio, con un condimento minimo (preferire le spezie al sale). Per cena, oltre al minestrone, sono concesse delle patate lessate, possibilmente senza condimento.
  • Terzo giorno: minestrone con carote cotte o crude per pranzo, mentre alla sera è consigliabile abbinate delle verdure grigliate.
  • Quarto giorno: se per colazione è ammessa, da questo momento, l’aggiunta del latte, per pranzo è possibile evitare il minestrone, scegliendo 250 grammi di yogurt bianco magro e una banana. Alla sera la cena sarà più ricca poichè al minestrone si può aggiungere nuovamente lo yogurt come dessert.
  • Quinto giorno: per il pranzo è la volta del pesce al vapore o alla griglia, magari con dei pomodori, delle carote lessate o crude condite con limone. Alla sera ancora pesce (cucinato diversamente in base al metodo utilizzato a pranzo), dopo il minestrone.
  • Sesto giorno: la bistecca di manzo cotta alla piastra con un contorno di zucchine al vapore è un ottimo pranzo, mentre per cena minestrone di primo e pollo per secondo (arrostito oppure il petto cotto in padella nel vino bianco).
  • Settimo giorno: per pranzo un bel piatto di riso con verdure, mentre alla sera minestrone di verdure con dei cetrioli in insalata.

Prodotti consigliati per risultati veloci e migliori

Sappiamo bene tutti che seguire una dieta è di per sé difficile. Allora a volte è il caso di “chiedere l’aiutino da casa” 🙂

In commercio per fortuna esistono prodotti efficaci che velocizzano il processo del dimagrimento e altri prodotti che rassodano il corpo. Per ottenere risultati migliori è consigliato comunque seguire una dieta, e aggiungere un integratore alimentare, e per quanto poco fare dell’attività fisica con degli semplici attrezzi da casa.

Tuttavia in alcuni casi questi prodotti si sono verificati efficaci anche senza dieta. Chiaramente i risultati sono sempre soggettivi. 

Ecco i consigli della redazione:

Il più efficace

  • Riduce il peso

  • Riduce il grasso

  • Riduce l'appetito

L'offerta migliore

  • Accelera il metabolismo

  • Controllo della fame

  • Ricostituente

Rassoda ogni parte del corpo

  • Bastano 10 minuti al giorno

  • Lavora su ogni muscolo

  • Combina esercizi cardio e tonici

L'ideale per ventre piatto e per scolpire gli addominali

  • Brucia i grassi

  • Da usare in qualsiasi momento

  • Bastano 10 minuti al giorno

Per rassodare i glutei

  • Rassoda i glutei

  • Scolpisce le gambe

  • Risultati rapidi

I prodotti consigliati che trovate all’interno degli articoli informativi, come per esempio gli articoli sulle diete, non fanno parte di quella specifica dieta, o metodo, o esercizio, o trattamento ecc ecc, ma sono solo un suggerimento aggiuntivo da parte della redazione, e la loro efficacia è sempre soggettiva. Inoltre dovresti sempre consultare un professionista prima di assumere e/o usare i prodotti suggeriti in questo sito web.
Le diete che trovate descritte in questo sito, sono solo a scopo informativo. Le diete di personaggi famosi, o di marchi registrati, o di aziende specifiche, che trovate in questo sito vanno sempre verificate con le fonti ufficiali in quanto non essendo noi gli autori e fondatori delle diete in questione, potrebbero talvolta esserci delle incongruenze. Tuttavia prima di seguire qualsiasi dieta consulta uno specialista. I nostri articoli sono a scopo informativo.
Gli esercizi fisici descritti in questo sito sono solo a titolo informativo. Prima di seguire qualsiasi esercizio, consultare un professionista del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il dimagrante più venduto in ItaliaSCOPRI DI PIU'