Dieta di 30 giorni

Dieta di 30 giorni come funziona per dimagrire? Schema e menù di esempio

Dieta di 30 giorni per dimagrire: come funziona

Un mese di tempo per dimagrire di qualche chilo: è possibile?

Migliori dimagranti in offerta

OffertaBestseller No. 1
Brucia Grassi Potenti Veloci. Drenante forte Dimagrante con Garcinia, L-Tirosina, Spirulina e Piperina. Termogenico 60 capsule keto per dimagrire. Accelera il Metabolismo, favorisce la Perdita Peso.
  • BRUCIA GRASSI POTENTI VELOCI: Hello Fat è un potente brucia grassi naturale che aiuta a perdere peso. Contrasta la fame nervosa e accelera il metabolismo, favorendo l'effetto bruciagrassi. Aiuta a normalizzare i livelli di glucosio, contrasta l’accumulo e la produzione di grassi
  • DIMAGRANTE FORTE E VELOCE DONNA: GARCINIA CAMBOGIA e ARANCIO AMARO sono due potenti termogenici naturali. Aumentano l’uso dei grassi come fonte di energia e stimolano l’organismo a bruciare più calorie del necessario. Risultati visibili nelle zone più critiche dell’adipe, pancia piatta
  • INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: la Garcinia Cambogia è in grado di calibrare il livello di Serotonina, l’ormone incaricato della sensazione di sazietà e contrasta la fame nervosa; La SPIRULINA invece, è ricca di proteine, vitamine e minerali che forniscono la giusta energia per spegnere il senso di fame
Bestseller No. 2
Boost Nutrition Brucia Grassi Potenti Veloci, Drenante Forte Dimagrante Efficace, 120 Capsule per Dimagrire Velocemente Donna e Uomo con Glucomannano, Carnitina, Bromelina, Te' Verde - Made in Italy
  • Programma perdita di peso di 1 mese: Programma brucia grassi di 1 mese: 120 pillole di alta qualità made in Italy progettate per sostenere le diete ipocaloriche.

Sì, seguendo la giusta dieta. Una dieta di 30 giorni per dimagrire è del tutto fattibile e permette di perdere circa 4 chili senza intaccare la massa magra e soprattutto senza il rischio di rimettere su i chili persi, rischio che invece si fa concreto quando si dimagrisce molto velocemente. Dopo aver preso la decisione di seguire una dieta di 30 giorni, il passo successivo è capire come seguire con successo la dieta.

Innanzitutto la dieta deve impedire al grasso di depositarsi. Purtroppo l’alimentazione occidentale (anche quella ottima come la dieta mediterranea) è calorica e porta ad accumulare adipe in eccesso, immagazzinato come riserva energetica. Questo adipe non serve (anzi, è dannoso per la salute) e va eliminato. Come? Facendo in modo che l’organismo lo consumi e quindi introducendo meno calorie di quelle necessarie, con un taglio di circa il 30% nella giornata. Tagliando il 30% delle calorie si dimagrisce di circa 1 kg alla settimana, peso che difficilmente tornerà indietro.

Come fare una dieta di 30 giorni per dimagrire: schema

Sappiamo tutti quanto può essere difficile seguire una dieta e resistere alle tentazioni, per questo motivo la dieta per dimagrire deve essere equilibrata e non fare mancare all’organismo nessuno dei gruppi di alimenti fondamentali. Non va bene eliminare gruppi di alimenti, ad esempio tagliare del tutto i carboidrati o i grassi: ciascun gruppo ha una propria funzione, per restare in salute e non soffrire di carenze bisogna sapere come e dove tagliare.

Vediamo insieme cosa prevede lo schema nutrizionale della dieta di 30 giorni:

  • 5 pasti al giorno (colazione, spuntino, pranzo, merenda, cena) con una suddivisione delle calorie di colazione 15%, spuntini 5% ciascuno, pranzo 40% e cena 35%.
  • ogni giorno vanno introdotti tutti i gruppi di macronutrienti, senza eliminarle nessuno. Nello specifico: in una giornata le calorie introdotte devono essere suddivise in 15% proteine, 60% carboidrati, 25% grassi “buoni” (omega-3 ed omega-6).
  • niente grassi animali, solo olio extravergine di oliva; ridurre la quantità di sale. Niente dolci, bibite ed alcol.
  • cottura sana: ok piastra, griglia, forno, vapore. No fritti, intingoli, salse e condimenti
  • abbondare con acqua, tisane ed infusi non zuccherati. L’idratazione è importante per eliminare scorie e tossine e garantire la salute nel suo complesso.

Adesso che abbiamo visto i punti fermi della dieta, ecco un esempio di menù della dieta di 30 giorni.

Menù esempio dieta di 30 giorni per dimagrire

30 giorni sono tanti, come fare per variare il menù e non essere ripetitivi? I menù giornalieri possono essere ripetuti ogni settimana, così non sarà necessario inventarsi sempre qualcosa di nuovo. Qui proponiamo 4 menù giornalieri, naturalmente è possibile cambiare gli ingredienti ma sempre rimanendo nello stesso gruppo alimentare: ad esempio si può scambiare carne bianca con pesce, insalata verde con insalata di pomodori, riso integrale con pasta integrale e così via.

La dieta di 30 giorni per dimagrire sarà più facile se aggiungiamo varietà ed un pizzico di fantasia ai piatti, ad esempio introducendo qualche ingrediente esotico (riso venere, curcuma, mango…).

Giorno 1

  • Colazione. Caffè/tè senza zucchero, 3 biscotti integrali, 1 spremuta d’arancia.
  • Spuntino. 1 frutto di stagione oppure 1 yogurt magro.
  • Pranzo. 60 grammi di pasta integrale al dente con verdure, 1 porzione di verdura fresca condita con limone e 1 cucchiaino di olio EVO.
  • Merenda. 1 pacchetto di cracker integrale oppure 1 frutto di stagione.
  • Cena. 150 grammi pollo alla piastra, insalata verde pomodori e cetrioli, 50 grammi pane integrale.

Giorno 2

  • Colazione. Caffè/tè senza zucchero, 2 fette biscottare con un velo di marmellata, 1 frutto di stagione.
  • Spuntino. 1 yogurt magro con 50 grammi di cereali.
  • Pranzo. 80 grammi riso integrale con olive nere, pomodorini e gamberetti, condito con 1 cucchiaio di olio EVO; una porzione di insalata verde.
  • Merenda. Frutta di stagione.
  • Cena. 100 grammi di tonno al naturale, una porzione di broccoli al vapore conditi con 1 cucchiaio di olio EVO, 40 grammi di pane integrale.

Giorno 3

  • Colazione. Spremuta d’arancia senza zucchero, caffè/tè senza zucchero, 4 biscotti integrali.
  • Spuntino. 1 coppetta di macedonia di frutta fresca.
  • Pranzo. Insalata di riso o di quinoa con verdure miste, condita con limone e 1 cucchiaio di olio EVO; insalata di pomodori.
  • Merenda. 1 yogurt magro con mirtilli.
  • Cena. 100 grammi di mozzarella magra o ricotta, 50 grammi pane integrale, una porzione di insalata verde con pomodori.

Giorno 4

  • Colazione. Caffè/tè senza zucchero, 1 yogurt magro, 1 frutto di stagione.
  • Spuntino. 3 fette di ananas.
  • Pranzo. 1 porzione di minestrone di verdure con crostini, 100 grammi insalata verde con noci e zucchine.
  • Merenda. 1 frutto di stagione.
  • Cena. 150 grammi di pesce azzurro alla piastra con limone e pomodorini, 80 grammi di peperoni freschi, 40 grammi di grissini integrali.

Prodotti consigliati per risultati veloci e migliori

Sappiamo bene tutti che seguire una dieta è di per sé difficile. Allora a volte è il caso di “chiedere l’aiutino da casa” 🙂

In commercio per fortuna esistono prodotti efficaci che velocizzano il processo del dimagrimento e altri prodotti che rassodano il corpo. Per ottenere risultati migliori è consigliato comunque seguire una dieta, e aggiungere un integratore alimentare, e per quanto poco fare dell’attività fisica con degli semplici attrezzi da casa.

Tuttavia in alcuni casi questi prodotti si sono verificati efficaci anche senza dieta. Chiaramente i risultati sono sempre soggettivi. 

Ecco i consigli della redazione:

XLS Forte per Perdita Peso

  • 100% di origine naturale

  • Piano di perdita peso GRATIS

  • Clinicamente Testato

Rassoda ogni parte del corpo

  • Addominali 

  • Gambe e Braccia

  • Pettorali e Spalle

Come gestire spuntini e fame nervosa nella dieta di 30 giorni

Una dieta per dimagrire prevede sempre momenti di crisi. Come gestire la fame improvvisa o la voglia di spizzicare qualcosa? L’ideale è tenere a portata di mano spuntini sani che spezzino la fame: pomodorini freschi, sedano, macedonia senza zucchero, tisane… Questi sono piccoli trucchi per placare la voglia di gettarsi sul frigorifero. Mai perdere di vista l’obiettivo: una volta raggiunto il peso forma, ci potremo concedere qualche sfizio, ma bisogna tenere duro.

Un attacco di fame nervosa ci ha fatto sgarrare? Un piccolo cedimento non è una tragedia e non è il caso di buttare via i progressi fatti: rimettiamoci in pista e proseguiamo con la dieta facendo più attenzione alle tentazioni. Fare una dieta non significa rinunciare ad una uscita o vivere da reclusi, in queste condizioni sarà molto più facile cedere e rinunciare. La dieta dei 30 giorni va integrata nella vita quotidiana e non richiede uno stile di vita da monaco.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono pubblicate a scopo esclusivamente informativo: non possono sostituirsi o integrare la diagnosi svolta dal medico. Tutte le informazioni non devono essere in alcun modo considerate come alternative alla diagnosi del medico curante, né tantomeno essere confuse e/o scambiate con la prescrizione di trattamenti e terapie. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. I prodotti sono recensiti a scopo informativo: non è possibile in nessun modo garantire risultati certi, le possibilità di riuscita di qualsiasi trattamento variano da paziente a paziente. Leggi il Disclaimer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *